Cibi che tolgono il buon umore

Cibi che tolgono il buon umore

Abbiamo parlato dei cibi che danno buon umore, ora parleremo di quelli che invece interferiscono negativamente con l’umore.

Così come la maggior parte dei vegetali possono essere considerati “cibi del buon umore”, la maggior parte dei prodotti animali, in particolar modo la carne conservata (salumi), il pesce in scatola o affumicato e i formaggi stagionati sono cibi che “tolgono il buon umore”. Le sostanze istamina e tiramina che si originano dalla degradazione delle proteine ad opera dei microrganismi, in dosi eccessive, sono tossiche per il sistema nervoso, oltre a poter causare reazioni allergiche.ling fluent

L’abbondanza di cibo industriale, che, secondo le statistiche, prevale di gran lunga su quello fresco arrivando fino all’80% dei prodotti consumati, non è salutare né per il nostro corpo, né per il nostro umore. I conservanti e i coloranti contenuti in molti dei prodotti industriali che vengono consumati abitualmente e a volte con leggerezza come le merendine le bevande zuccherate, il cibo dei fast food e perfino le caramelle e le gomme da masticare, possono interferire con il funzionamento del sistema nervoso.acolo

I pesticidi contenuti nella maggior parte dei prodotti dell’agricoltura convenzionali, contengono sostanze che possono inibire l’attività di un enzima importante del sistema nervoso e addirittura sono sospettati di causare il morbo di Parkinson.ling fluent

Anche sostanze “naturali” come la caffeina, o la teobromina contenuta nel cioccolato, possono alla lunga avere effetti negativi sul nostro umore. Una tazzina di caffè o un pezzettino di cioccolato possono darci buon umore nell’immediato, mentre gli eccessi possono dare nervosismo, turbare il nostro umore e alla lunga creare dipendenza.

Lo stesso discorso è valido per gli zuccheri, soprattutto se raffinati. Consumando cibi ad alto contenuto di zucchero inizialmente si sente un aumento di energia dovuto all’innalzamento del livello di glucosio nel sangue. Ben presto, però, tale livello scende, perché sale l’insulina che elimina il glucosio dal sangue. Quindi ci si sente più stanchi e deboli, e anche l’umore ne risente, manifestandosi un calo generale.

Gli alcolici sono sostanze che solitamente danno euforia all’inizio, ma poi, superando una certa dose (che è abbastanza bassa, cioè intorno a un bicchiere di vino per pasto), si ha l’effetto contrario, cioè uno stato di depressione.

Quindi, riepilogando: da evitare tutti i cibi “artificiali”, che contengono additivi come coloranti e conservanti, ma anche cibi naturali che siano stati manipolati con pesticidi, o peggio ancora geneticamente e che quindi contengono sostanze che possono interferire con il sistema nervoso e con il buon umore.